Archivio Tag: coppi e bartali

20 apr 2015

Intervista a Damiano Cunego, capitano della squadra Nippo – Vini Fantini

 

Pavullo nel Frignano (Modena), 29 marzo 2015

CunegoNato a Verona il 19 settembre 1981, Damiano Cunego è un ciclista professionista dal 2002. Nella sua carriera sportiva vanta diversi ori, a partire dal Giro d’Italia vinto nel 2004. Ancora, Cunego si è aggiudicato tre Giri di Lombardia (2004, 2007, 2008), un Amstel Gold Race nel 2008, due Coppi e Bartali, nel 2006 e nel 2009, oltre a un argento ai Campionati del mondo a Varese nel 2008.

Oggi è Damiano Cunego capitano della squadra Nippo – Vini Fantini, che ha scelto Inkospor per la sua integrazione per lo sport.
L’abbiamo incontrato e intervistato a Pavullo nel Frignano, pochi minuti prima della partenza della tappa conclusiva della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo Banca Interprovinciale.

Damiano, visti i tuoi risultati conseguiti nelle scorse edizioni della Coppi e Bartali, cosa ti aspetti oggi?

«È un buon banco di prova a questo punto della stagione. È sempre un buon metodo per misurarsi. Fino ad oggi le tappe sono andate bene, anche se è stato difficile. C’è capitato un giorno in cui faceva freddo, ed è stata una corsa a tappe piuttosto difficile. Meno male oggi c’è il sole».

Parlando di integrazione nello sport, quanto conta la nutrizione per un atleta? Quali integratori utilizzerai oggi durante e dopo la gara, e quali hai assunto prima della competizione?

«L’alimentazione e l’integrazione sono fondamentali per un atleta. Cominciamo a mangiare molto bene già dalla sera prima e anche la mattina e durante la corsa. Abbiamo nelle nostre tasche diversi integratori, qualche barretta, qualcosa di solido come i panini. Poi nelle borracce abbiamo l’acqua, le maltodestrine, i sali, diverse cose che ci consentiranno di non avere crisi di fame e di non avere crampi».

Qual è la giornata tipo di un atleta, quali sono i “segreti” di Cunego?

«È una routine. È uguale quasi tutti i giorni. Ti svegli la mattina, fai la tua colazione. Sai già che devi uscire per allenarti, per poi andare a fare una gara. Esci con la tua bici, ti fai le tue 4/5/6 ore di allenamento, poi mangi, ti riposi, ed è così anche il giorno dopo. È dura, ma personalmente mi ha dato tante soddisfazioni. Ho vinto molte gare. Mi ritengo un privilegiato».

Il Giro d’Italia è ormai prossimo, quali sono le tue aspettative?

«Le aspettative sono sempre molto alte. Personalmente cercherò di prepararmi nel migliore dei modi per andare forte. Poi vedremo durante il Giro d’Italia».

 

» Leggi tutto

Pubblicato in

Atleti , Interviste

Commenti dell'articolo

Condividi

25 mar 2015

Inkospor alla “Settimana Internazionale di Coppi e Bartali – Trofeo Banca Interprovinciale”.

 

Coppi-e-Bartali-Inkospor

Domenica 29 marzo 2015 la direzione di Inkospor affiancherà i team Nippo-Vini Fantini-De Rosa e Androni-SIDERMEC durante l’ultima tappa del trofeo “Settimana Internazionale di Coppi e Bartali”. La partenza è prevista per le ore 12:00 da Piazza Cesare Battisti a Pavullo nel Frignano (MO) e si concluderà a Roccapelago (MO) a partire dalle ore 16:00 circa.

La gara prenderà il via con un circuito lungo 4,3 km da ripetersi per ben 3 volte, poi si lascerà Pavullo per salire a Serramazzoni (791 m s.l.m.) e raggiungere dopo una lunga discesa di 23 km la frazione di Gombola (393 m s.l.m.).

Da qui inizierà una lunga salita per raggiungere il 1° GPM posto a Lama Mocogno (MO), passando per Polinago e Cadigano. Raggiunta la frazione Santona, zona per il rifornimento fisso, seguirà una breve discesa verso Serpiano da dove si risalirà fino al Passo Centocroci (1.055 m s.l.m.), 2° GPM.

Dopo una lunga discesa fino ai 933 m s.l.m. di Montemolino, si procederà in salita per 7,3 chilometri fino a raggiungere la località Piane di Mocogno (1.303 m s.l.m.). A questo punto si ripercorrerà la strada a ritroso per tornare al km 123,1 di Lama Mocogno; dopo la discesa che porta a via Confetta, si ricomincerà a salire attraverso Sassostorno e La Cà fino all’innesto con la S.S. 12 dove sarà posto il 3° GPM.

Ancora una lunga discesa fino agli 826 m s.l.m. di Pievepelago (MO) da dove partirà l’ultima salita di 3,5 km che porterà al raggiungimento del traguardo situato in Roccapelago (1.075 m s.l.m.).

Prima della partenza verranno intervistati gli atleti di spicco della Nippo-Vini Fantini-De Rosa e della squadra Androni-SIDERMEC assieme ai loro direttori sportivi. Ulteriori interviste verranno svolte a fine gara presso lo stand di Inkospor dove, fra l’altro, verranno esposti gli integratori per lo sport della casa madre tedesca.

» Leggi tutto

Pubblicato in

Eventi

Commenti dell'articolo

Condividi