3 giu 2015

31 maggio – 2 giugno 2015: un record che ha commosso l’intera Livorno e non solo

 

Martelli-RecordMondo-Maggio15Lacrime di gioia e di soddisfazione sono scese dagli occhi di tantissime persone che hanno seguito Mauro Martelli e la sua Nazionale fino a ieri, senza staccare lo sguardo da un’impresa unica, che è al contempo una vittoria sia umana sia sportiva per il pluricampione di canottaggio livornese.

Dal 31 maggio al 2 giugno in piazza della Repubblica a Livorno Martelli è riuscito a guidare la Nazionale italiana di Indoor Rowing pesi leggeri mista nella conquista del record del mondo dei 1000 chilometri di remoergometro.

E con l’ultimo record mondiale, strappato a un team americano, i successi di Mauro Martelli si moltiplicano: i record del mondo salgono a 12, e si aggiungono al campionato europeo e ai 19 titoli italiani conseguiti. Senza contare la sua sfida più importante, quella contro il tumore, vinta anch’essa.

Mauro, cosa significa per te vincere questa ennesima sfida?

«È stata una soddisfazione bellissima, che non riesco a descrivere a parole. La piazza era affollatissima e vedere tante persone commuoversi mi ha riempito di gioia. Siamo riusciti a conseguire un record mondiale con un’impresa che solo tre team, tra i tanti che ci hanno provato, sono riusciti a ultimare la prova. Non sapevamo come avrebbe potuto reagire il corpo a uno sforzo simile, ma abbiamo deciso comunque di provare, e alla fine ce l’abbiamo fatta».

Cosa vi ha permesso di vincere?

«La stanchezza è stata tantissima per tutti noi. Ma siamo riusciti a combatterla grazie all’allenamento costante che seguiamo, nonché alla corretta alimentazione e all’uso dei validi integratori per lo sport Inkospor. L’aiuto della fisioterapista presente durante tutto lo svolgimento della gara è stato fondamentale. Tutto questo ci ha permesso di superare anche i momenti di stanchezza, sia fisica sia mentale. Dopo le prime otto oro eravamo già molto stanchi, ma alla fine siamo riusciti a vincere con una perfomance sempre crescente, e con tempi di recupero di appena due ore. Anche la strategia che abbiamo messo in campo è stata importante. Abbiamo utilizzato una strategia aggressiva fin da subito, per raggiungere un buon vantaggio sul precedente record, e abbiamo rinnovato la nostra tattica in continuazione, ogni 6 ore, per adattarla alle particolarità dei vari atleti e alle loro condizioni fisiche».

Che tipo di allenamento sta dietro questo record?

«Tutti gli atleti della Nazionale si allenano quotidianamente. L’allenamento solitamente è di almeno 2 ore e mezzo al giorno, ma negli ultimi due mesi prima della gara abbiamo intensificato la preparazione atletica, con circa 11 allenamenti a settimana da due ore e mezzo ciascuno».

Martelli-RecordMondo-Maggio2015Qual è stato il momento più difficile durante questa tre giorni?

«Il penultimo giorno ho avuto una grossa crisi. Le mie gambe non spingevano più. Poi, bevendo tanto e assumendo integratori Inkospor sono riuscito a superare la crisi in un paio di ore e a recuperare, completando benissimo la performance. È stato per me un vero orgoglio. E vedere intorno a me la gente che si commuoveva è stato davvero emozionante».

‘Occupare’ per tre giorni la città è stata per te una doppia soddisfazione.

«Sì, oltre che per il record, sono stato molto contento perché grazie alla nostra impresa di tre giorni, siamo riusciti a fare prevenzione contro la criminalità in piazza della Repubblica, e a ridare per un po’ lo spazio ai livornesi e alle persone per bene».

A chi dedichi questa vittoria?

«Ai miei genitori, a mia madre che non c’è più e a mio padre. E poi alla mia famiglia, a mia moglie e a mio figlio, per tutti i sacrifici che fanno per supportarmi».

La tua prossima sfida?

«Ricomincio con il canottaggio in acqua, anche per staccare mentalmente. E a fine giugno c’è il campionato italiano in acqua con il doppio a Sabaudia».

Intervista di Milena Vanoni

 

 

Pubblicato in

Atleti

Commenti dell'articolo

Condividi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>