Alimentazione sportiva

2 mar 2015

Alimentazione prima e dopo lo sport

 

È risaputo come una corretta alimentazione sia fondamentale nella pratica dello sport. Una dieta razionale, infatti, può aumentare il rendimento di un atleta, evitare un calo delle prestazioni, assicurare maggiori risorse energetiche, raggiungere condizioni metaboliche ottimali, aumentare la soglia della fatica e ottenere un recupero più rapido delle riserve energetiche.

I diversi regimi dietetici, però, devono tenere conto dell’effettivo dispendio energetico e metabolico imposto dall’esercizio fisico a cui ci si sottopone e, quindi, la razione alimentare va considerata come un problema personale che varia da soggetto a soggetto. In più, anche per uno stesso atleta, il regime dietetico non può non essere calibrato anche in funzione dei fattori climatici caratteristici dell’ambiente in cui si allena e, soprattutto, in base allo stato psico-fisico in cui si trova.

Il pasto che precede un allenamento o una prestazione sportiva deve rispondere a determinati requisiti: deve essere consumato ad una certa distanza di tempo dalla gara/allenamento e i cibi che lo compongono devono essere facilmente digeribili. Occorre pertanto ridurre al minimo l’apporto di grassi e proteine.

Devono essere assolutamente eliminati i grassi fritti o cotti molto a lungo, i cibi che contengono un’alta quantità di grassi, come gli insaccati e le carni rosse, e occorre limitare al minimo l’assunzione di burro e margarina (meglio utilizzare l’olio extravergine di oliva).

In sostanza,  il pasto che precede una gara o un allenamento deve essere costituito principalmente da carboidrati complessi, come gli amidi. Queste sostanze, infatti, ricche di glucidi complessi, sono in grado di aumentare il contenuto di glicogeno muscolare e quindi di prolungare la performance sportiva.

La quota calorica derivante dai glucidi dovrebbe essere costituita da circa l’80% di carboidrati complessi e da un 20% da carboidrati semplici a rapida utilizzazione (glucosio, fruttosio e saccarosio).

Altro aspetto da tenere in considerazione quando si pratica un’attività sportiva prolungata nel tempo è il bilancio idro-salino. La sudorazione è il fattore più importante per la dissipazione del calore prodotto durante l’esercizio muscolare. Occorre pertanto reintegrare adeguatamente i liquidi all’interno del nostro organismo  attraverso bevande isotoniche da assumere prima durante e dopo lo sforzo fisico. Tali bevande dovrebbe contenere carboidrati in percentuali che variano dal 3% al 7% e modeste quantità di sali minerali come il sodio, il potassio e il magnesio.

L’alimentazione dopo la gara o dopo l’allenamento, invece, è finalizzata a ristabilire l’equilibrio metabolico-nutrizionale precedente l’esercizio fisico, venuto meno in seguito a questo. Compito della razione di recupero, quindi, è quello di ripristinare le scorte di glicogeno muscolare e di apportare l’adeguata quota proteica al nostro organismo (2/3 di proteine animali e 1/3 di proteine vegetali circa).

 

Le proteine

Le proteine sono costituenti fondamentali degli organismi viventi; rappresentano oltre il 50% dei componenti organici e circa il 14-18% del peso corporeo totale.

Le proteine sono costituite da carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto combinati tra loro in diverse percentuali. Le molecole complesse delle proteine, se demolite, formano molecole più “semplici”: gli amminoacidi (o aminoacidi).

Il nostro organismo è in grado di sintetizzare buona parte degli amminoacidi utilizzati per le funzioni biologiche; per alcuni, invece, è necessario introdurli attraverso gli alimenti.

Nell’uomo, sono essenziali i seguenti amminoacidi:

  • Valina;
  • Leucina;
  • Isoleucina;
  • Treonina;
  • Metionina;
  • Fenilalanina;
  • Triptofano;
  • Istidina;
  • Lisina.

Non sono essenziali, invece, i seguenti:

  • Glicina;
  • Alanina;
  • Serina;
  • Cisteina;
  • Cistina;
  • Tirosina;
  • Arginina;
  • Acido Aspartico;
  • Asparagina;
  • Acido Glutammico;
  • Glutammina.

Il fabbisogno di proteine è dipendente dall’età, dal sesso e dagli stati fisiologici o patologici legati alla vita dell’uomo (gravidanza, patologie, esercizio fisico).

Nel definire la quota proteica giornaliera nell’atleta è necessario conoscere il carico di lavoro fisico sostenuto durante l’allenamento. In particolare, nell’atleta adulto, il fabbisogno di proteine varia da 1-2 grammi per chilogrammi di peso corporeo al giorno, con amminoacidi essenziali pari al 19% della razione proteica. Nell’atleta in crescita, la quota può aumentare fino a 2,2 grammi per chilogrammi di peso corporeo al dì, con amminoacidi essenziali al 36% circa della quota proteica.

 

Il valore biologico di una proteina

Il rendimento di una proteina dipende da svariati fattori:

  1. il grado di digeribilità (trattamenti chimici o fisici ne influenzano il grado);
  2. la composizione amminoacidica (gli amminoacidi essenziali devono essere contenuti in proporzioni quantitativamente sufficienti per lo svolgimento di varie vie metaboliche);
  3. il frazionamento digestivo (il valore nutritivo di una proteina aumenta se la metabolizzazione dei suoi amminoacidi ed il loro assorbimento avvengono in tempi brevi);
  4. fattori di utilizzazione, vitamine e sali minerali (le vitamine del gruppo B, il ferro, la strepogenina ed altre sostanze simili catalizzano l’utilizzazione delle proteine a livello cellulare);
  5. dieta equilibrata da un punto di vista calorico (permette il corretto utilizzo degli amminoacidi).

 

Quanto più la composizione in amminoacidi di una proteina è sovrapponibile allo spettro amminoacidico delle proteine da sintetizzare, tanto migliore risulterà il valore biologico di quella proteina.

In sostanza, per chiarire meglio l’argomento, il valore proteico di un alimento dipende non solo dalla quantità, ma anche dalla qualità delle proteine in esso contenute. E la qualità di una proteina viene stabilita dal suo valore biologico, in base alla presenza o meno di amminoacidi essenziali.

Più precisamente si dicono:

  • proteine ad alto valore biologico o complete le proteine che contengono gli 8 amminoacidi essenziali in quantità nutrizionali utili;
  • proteine a medio valore biologico o parzialmente complete le proteine in cui uno o più amminoacidi essenziali sono presenti in quantità troppo basse per essere significative ai fini nutrizionali;
  • proteine a basso valore biologico o incomplete le proteine che non contengono amminoacidi essenziali.

 

Grazie alla vasta gamma di prodotti di cui dispone, Inkospor è in grado di soddisfare le esigenze di qualunque atleta (dall’amatore all’atleta professionista) sia durante l’allenamento che durante la prestazione sportiva. Tra gli integratori per lo sport di Inkospor, infatti, si trovano prodotti da assumere prima, durante e dopo lo sforzo fisico: si spazia dagli integratori di carboidrati e vitamine agli integratori di sali minerali; dagli integratori energetici agli integratori proteici e molto altro ancora.

Per quanto riguarda gli integratori proteici, occorre sottolineare che Inkospor è l’unica azienda presente sul mercato a specificare sulle proprie etichette il valore biologico delle sue proteine. Inoltre, per offrire il massimo della convenienza ai propri clienti, l’azienda tedesca ha scelto di riportare sulla confezione i reali ingredienti e l’esatto valore nutrizionale dei propri prodotti, rinunciando alla marginalità del 15% di scarto prevista dalla legge. Due ottimi motivi per scegliere gli integratori dell’azienda tedesca!

 

» Leggi tutto

Pubblicato in

Alimentazione sportiva

Commenti dell'articolo

Condividi

28 gen 2015

Mauro Martelli in piazza con Airc il 31 gennaio. Con lui Nicola Vizzoni e tantissimi altri campioni livornesi

 

Il 31 gennaio 2015 tornano nelle piazze d’Italia le “Arance della salute”, l’iniziativa promossa dall’Airc, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, per finanziare la ricerca per sconfiggere i tumori.

A Livorno, in piazza Grande, la ricerca e la solidarietà si uniranno anche allo sport, in un connubio che sarà senza dubbio vincente. Ad accogliere le persone, a distribuire le arance e a parlare dell’importanza della ricerca per combattere il cancro ci saranno, infatti, tantissimi campioni azzurri livornesi, provenienti dalle più diverse discipline sportive.

Mauro Martelli Record del mondo Portoazzurro Settembre 2014

La regia della manifestazione non poteva che essere del nostro Mauro Martelli, testimonial nazionale dell’Airc e atleta Inkospor. Il pluricampione di canottaggio livornese, 9 record del mondo, 1 campionato europeo e 18 titoli italiani, ci sorprende sempre, inventando ogni volta un’iniziativa del tutto originale per promuovere la ricerca.
«Fare il testimonial restando fermo immobile non fa per me», ha detto più volte Mauro.

L’8 novembre scorso, in occasione della vendita dei cioccolatini promossa dall’Airc nelle piazze d’Italia, Martelli aveva organizzato sempre a Livorno una vera e propria staffetta con il remergometro, partecipata da atleti presenti e del passato, medici del reparto di oncologia di Pisa, atleti speciali con disabilità dell’associazione Sportlandia e politici.

Quest’anno, invece, Mauro Martelli ha scelto di portare in piazza una “squadra” di campioni livornesi, un mix di sport dall’atletica al pugilato, dalla scherma al canottaggio. Piazza Grande si tingerà, quindi, non soltanto di arancione – quello delle arance dell’Airc-, ma anche dell’azzurro degli atleti livornesi.

Nicola-Vizzoni

Tra di loro ci sarà anche Nicola Vizzoni, atleta specializzato nel lancio del martello, 28 volte campione italiano, medaglia d’argento alle Olimpiadi di Sydnay 2000 e agli Europei di Barcellona 2010. Anche Nicola Vizzoni, come Martelli, è un atleta che ha scelto gli integratori sportivi di Inkospor per la sua preparazione atletica.

In piazza Grande a Livorno, accanto all’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro ci sarà, quindi, anche Inkospor e la sua filosofia che promuove uno stile di vita sano e una corretta alimentazione, anche attraverso l’assunzione di integratori alimentari affidabili e di alta qualità.

L’iniziativa “Arance della salute” non si svolgerà soltanto a Livorno, ma in ben 1750 città sparse in tutta Italia. Acquistando una rete con 2 chili e mezzo di arance, con un’offerta di 9 euro, ciascuno di noi potrà, quindi, dare il suo piccolo grande contributo alla ricerca per combattere il cancro.

» Leggi tutto

Pubblicato in

Alimentazione sportiva , Atleti , Eventi , Testimonianze

Commenti dell'articolo

Condividi

2 ott 2014

YouBike Pedala insieme al tuo campione, con il ct Davide Cassani. Inkospor sponsor tecnico dell’evento

 

Inkospor

YouBike pedala assieme al tuo campione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 4 ottobre 2014 si svolgerà l’iniziativa “YouBike, pedala assieme con il tuo campione”.
L’evento è organizzato dalla Cassa di Risparmio di Lucca, Pisa e Livorno del Gruppo Banco Popolare.

Sarà presente il ct della nazionale italiana di ciclismo Davide Cassani. Inkospor sarà sponsor tecnico dell’evento con la fornitura del pacco gara, composto da:

Durante l’evento una nutrizionista effettuerà un percorso formativo rivolto a tutti gli interessati, svelando  tutti i segreti per una sana e corretta alimentazione, per affrontare al meglio l’attività fisica.

Questo il programma:
Ore 8.30: Consegna delle T-shirt dell’evento
Ore 9.00: Momento formativo con Davide Cassani e una nutrizionista per condividere gli obiettivi e coniugare il movimento quotidiano con una sana alimentazione per migliorare la performance sportiva e la propria salute.
Ore 9.30: In bici con il Campione: consigli e trucchi per pedalare bene e sentirsi sempre in forma in base al proprio potenziale.
Ore12.00: Aperitivo “Benvenuta Salute” , dalla teoria alla pratica. Integrare con il cibo e le bevande giuste.

Nella scelta degli integratori alimentari, con oltre 200 marche sul mercato italiano, ed un numero sensibilmente superiore a cui da accesso Internet, è possibile scegliere tra una infinità di prodotti. I prodotti però non sono tutti uguali, anzi.

Di seguito riportiamo un esempio pratico: una pubblicità comparativa, la più utile al consumatore per individuare il prodotto migliore qualitativamente, per garanzie e convenienza.

 

 

» Leggi tutto

Pubblicato in

Alimentazione sportiva , Ciclismo , Eventi

Commenti dell'articolo

Condividi

26 set 2014

1° posto per Paolo Marconi alla tappa finale di sup race 2014 del Campionato Spangnolo

 
Podio “King and Princess” tappa finale del Campionato di Spagna

Podio “King and Princess” tappa finale del Campionato di Spagna

Di solito l’atleta di SUP (Stand Up Paddle) Paolo Marconi, si trova a svolgere le sue tappe in mare o all’interno di laghi.

Per la prima volta, Paolo, gareggia in una canale artificiale, il Canal Olimpico de Catalunya a Barcelona per la gara “King and Princesstappa finale del Campionato di Spagna svolta domenica 21 Settembre.

 

L’atmosfera è esilarante, si respira quasi aria di olimpiadi visto la grande quantità di spettatori e curiosi.

La schiera di partenza vede più di 120 partecipanti tra i quali tantissimi spagnoli.

10653804_637654459681151_5884283817825529251_n

Sul canale olimpico di Barcellona, Paolo, si fa subito notare, parte bene staccando subito i primi con molto margine.

Dopo tutta la gara in solitaria, solo nel finale, Pepe Oltra, sembra essere in grado di tenergli testa nell’ultimo sprint.

 

Paolo non demorde continua la sua impresa e riesce a tagliare per primo il traguardo e godersi la splendida cornice di Barcellona dal gradino più alto del podio, vincendo così la tappa finale del Campionato di Spagna categoria 12’6 race.

 

 

Anche la rivelazione dell’anno, la nostra fortissima Susak Molinero,  si è fatta valere arrivando al traguardo seconda e qualificata quindi di diritto per il Mondiale ISA 2015.

10570289_10204894644108449_3848009877728622933_n-600x398

Per Paolo è stata gara impegnativa ma non difficile quanto la finale del campionato italiano, risultati ottenuti solo grazie a duri allenamenti e un’attenzione particolare per l’alimentazione.

Nell’ultimo anno, l’atleta ha modificato la sua dieta unendo anche in fase di allenamento le proteine e aminoacidi Inkospor e in gara le maltodestrine e le barrette energetiche per eliminare crisi di fame o sete dovute allo sforzo.

 

 

Questo mix unito alla sua determinazione e passione per il SUP hanno portato molti frutti facendo raggiungere ottimamente gli obiettivi prefissati.

 

Adesso Paolo Marconi ha già in mente un nuovo obiettivo con un gara mondiale, la “The Battle of the Paddle” in Califorina che necessita una preparazione molto dura e difficile.

Qui Paolo si troverà gareggiare con più di 100 pertecitanti in una location con onde di 2 metri.

La manifestazione è unica nel suo genere, i concorrenti Race Elite correranno su tavole SUP classe 12’6 “e si sfideranno più giri di un circuito.

Non ci resta che augurargli buona fortuna!

» Leggi tutto

Pubblicato in

Alimentazione sportiva , Eventi , Integratori , Integratori per lo sport , Notizie , Proteine

Commenti dell'articolo

Condividi

17 set 2014

Evento premiazione Pallanuoto BPM Sport Management per la promozione in serie A1 Giovedì 18 Settembre 2014

 

Premiazione pallanuotoTutto è pronto per la stagione sportiva di Pallanuoto 2014-15, Giovedì 18 Settembre 2014 si svolgerà la premiazione, con un riconoscimento ufficiale, del Team Pallanuoto BPM Sport Management per la promozione in serie A1.

La Pallanuoto BPM Sport Management, neopromossa nel Campionato di A1, è impegnata alla Piscina Comunale di Sori, in un “common training” con la compagine locale della Pro Recco, la squadra campione d’Italia nelle ultime nove stagioni.

“La trasferta in terra ligure – afferma Gu Baldineti – ci serve, per completare l’amalgama della squadra tra gli elementi confermati della scorsa stagione e i nuovi acquisti. Al momento – prosegue il mister – sono soddisfatto del lavoro svolto dai miei ragazzi in queste prime settimane e sono convinto che proseguendo su questa strada potremo ottenere dei risultati positivi già nel concentramento di Coppa Italia che ospiteremo a Mantova venerdì 25 e sabato 26 settembre”.

Domani giovedì 18 settembre, nella sala Arazzi del Comune di Verona, l’amministrazione locale premierà con un riconoscimento ufficiale la BPM Sport  Management per la storica promozione in A1.

Inkospor, partner del Team Nuoto per la stagione agonistica 2013/2014, sarà presente all’evento con i suoi integratori alimentari che, grazie all’attenzione per la qualità degli ingredienti, hanno già fatto ottenere ottimi risultati alla squadra.

bpm-sport-management-380x270Giovedì prossimo, 25 settembre p.v., il Comune di Monza conferirà un altro importante premio ai giocatori del Prof.Tosi per i meriti ottenuti in vasca al Centro natatorio BPM Palace Pia Grande di Monza. Nella stessa giornata del 25 settembre lo staff della BPM Sport Management presenterà alla stampa la nuova squadra e il progetto relativo al settore giovanile pallanuoto per la stagione 2014/15.

 

In Coppa Italia, primo impegno ufficiale della stagione, la BPM Sport Management affronterà Como Nuoto, Canottieri Napoli e Bogliasco.

LOGOSportManagement

» Leggi tutto

Pubblicato in

Alimentazione sportiva , Eventi , Inko Italia , Integratori per lo sport , Nuoto , Teams , Testimonianze

Commenti dell'articolo

Condividi